SALVAMENTO

Il percorso formativo per il conseguimento del brevetto di A.B. (P, IP, MIP), è promosso ed organizzato dal Coordinatore Regionale e dai Coordinatori Territoriali , e dalla S.N.F.. Il percorso, si realizza in sinergia ed in rapporto organico e funzionale con le componenti federali: C.R., Coordinatori, S.N.F. .

Il brevetto di Assistente Bagnanti, rilasciato dalla F.I.N. sezione Salvamento con autorizzazione dei Ministeri competenti, è riconosciuto sul territorio nazionale e può essere abilitato per ognuno dei paesi esteri aderenti all’ I.L.S.F. (Federazione Internazionale del Salvataggio in Acqua).

Deve essere convalidato ogni 3 anni mediante il pagamento di una quota, la compilazione di una domanda e la presentazione del certificato di buona salute con la dicitura prevista dai moduli federali.

Si tratta di un documento che attesta la conoscenza di abilitá tecniche, dunque la mancata convalida ne annulla la sola validitá amministrativa: non si può lavorare!

Ma potrá essere riammesso in ruolo. Il brevetto, abilita al servizio in piscina, ma può essere valido anche per il mare e le acque interne, per questo scopo si dovrá sostenere una prova di voga alla presenza, in Commissione esami, di un esponente della Capitaneria di Porto.

Questa prova se non sostenuta nell’esame di brevetto, può essere affrontata in tempi successivi e registrata come “conversione MIP” (Mare,acque Interne, Piscina).

Istruttori

Serena Avitabile  (responsabile tecnico)

Nadia Del Piano

Orari

Venerdì

10:45 – 18:30 – 19:15